Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Il territorio

Il territorio

Cappella Cantone, comune in provincia di Cremona, si trova a 60 metri sul livello del mare e dista 19 chilometri dal capoluogo di provincia. La popolazione è di 562 abitanti. La Compagnia dei Carabinieri ha sede in Cremona; la Stazione dei Carabinieri a Pizzighettone. Il Tribunale e la Conservatoria dei Registri Immobiliari sono a  Cremona; la Pretura a Soresina ovi si trovano anche l’Ufficio Distrettuale delle Imposte, l’Ufficio del Registro ed il Distretto Censuario. La stazione ferroviaria è a Soresina da cui Cappella Cantone dista 6 chilometri. Il Distretto Militare è a Cremona.

Comune del Cremonese, esteso nel lembo di pianura sabbioso-argillosa delimitato dall’Adda e dalla roggia Muzza; Oscasale, in posizione intermedia tra la roggia ed il fiume, è situato nella campagna a nord-est  del colatore Serio Morto; Santa Maria dei Sabbioni e Cappelle sono a sud-est.

 

CENNI STORICI

Pochissime notizie si hanno sulla formazione e la storia di questo piccolo comune, che non è costituito da un unico centro bensì si suddivide in tre frazioni: Oscasale, Cappelle e la più cospicua Santa Maria dei Sabbioni, dove, appunto, hanno sede il municipio e la chiesa parrocchiale.

La sua nascita, probabilmente, risale a prima dell’anno 1000 ed avviene in seguito all’insediamento dei monaci Benedettini, che ad Oscasale avevano costruito un monastero ed una chiesa dedicata a San Gregorio, che godeva del titolo di Pieve.

In alcuni documenti del secolo X si trova infatti traccia di questo borgo, Oscasale, allora denominato Ursocasale. Faceva parte dei possedimenti del vescovo di Cremona, Olderico, conte Franco, che nel 995 circa donò la corte di Raigada presso Oscasale ai Benedettini ivi residenti.

Altra notizia riguardante Oscasale si trova in un documento di donazione da parte del marchese di Toscana Bonifacio e di sua moglie Richilda, genitori di Matilde di Canossa, al Vescovato di Cremona, delle decime dovute alla Pieve di San Gregorio (1019).
Nel 1201 il borgo di Oscasale venne preso e distrutto dai milanesi e quindi, nel 1221 o 1222, venne concesso in feudo dal vescovo Omobono Medalberti alla famiglia Dovara.

Altri danni subì questo paese durante le guerre che sul principio del secono XVI infestarono la Lombardia. Il nome Oscasale è stato usato fino al 1800.

 

logoSTEMMA COMUNALE

 

CENNI ARTISTICI

La chiesa parrocchiale di Santa Maria dei Sabbioni è un santuario ricostruito nel 1916, che conserva alcune tele dei secoli XVII e XVIII.

ECONOMIA

Questo territorio comunale occupa quello che era il fondo del Lago Gerundo. Il terreno quindi è fertilissimo e, grazie anche alla presenza di molti fontanili, si presta a quella che è la principale attività agricola del Cremonese, la coltivazione di cereali e foraggio.

Notevole incremento è stato dato dall’allevamento del bestiame bovino, con la costruzione di moderne stalle completamente meccanizzate. Esistono anche due allevamenti di suini con relativo macello.

Da ricordare la presenza di cave di torba, che viene inviata a Milano, e di cave di sabbia e ghiaia che si trovano su quelle che anticamente erano le sponde del Lago Gerundo.

ALTRE NOTIZIE

La Festa patronale si celebra la domenica successiva al 25 marzo (Madonna dei Sabbioni).

 

Links

Comune di Cappella Cantone

Piazza Municipio 11
26020 Cappella Cantone (CR)
Telefono 0374373154 Fax 0374372001
e-mail:
info@comune.cappellacantone.cr.it

Casella di posta certificata
contratti.comune.cappellacantone@pec.regione.lombardia.it

Codice fiscale 00305680191
Partita IVA 00305680191
Codice IBAN IT28I0845457110000000006899
Banca Cremonese Credito Cooperativo
Filiale di San Bassano

Conto corrente posta 12179263
Intestato a Comune di Cappella Cantone